AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

I primi 20 anni della Scuola Superiore di Catania

di Zammù TV (video) e redazione web

Inaugurata la mostra che celebra la storia della Scuola d'eccellenza dell'Ateneo, fondata nel 1998 sul modello della Normale di Pisa




Vent'anni di vita e successi per la Scuola Superiore di Catania. Fondata il 21 luglio del 1998 sul modello della Scuola Normale di Pisa, oggi centro di alta formazione dell'Ateneo catanese, negli anni successivi ha ospitato generazioni di studenti universitari, non soltanto siciliani, desiderosi di condividere un percorso formativo arricchito da corsi interdisciplinari, attività seminariali e contraddistinto dall'avvio precoce alla 'missione' della ricerca scientifica.

Sono infatti numerose le storie di successo degli ex allievi della Scuola, spiega il presidente Francesco Priolo, divenuti poi, nelle rispettive sedi di ricerca o di lavoro, ambasciatori di un modello di formazione meritocratica che si è rivelato senza dubbio vincente. La Scuola Superiore, in questi anni, ha rappresentato inoltre un punto di riferimento culturale per la città di Catania, grazie alle molte attività che hanno visto protagonisti personaggi del panorama culturale e scientifico del calibro di Piero Angela ed Elena Cattaneo, l'astronauta Luca Parmitano e numerosi artisti di livello internazionale.

Per celebrare i primi venti anni della propria storia, giovedì 31 maggio è stata inaugurata una mostra celebrativa nel chiostro del Palazzo centrale dell'Università, con l'obiettivo di raccontare alla città, anche attraverso le immagini, l'orgogliosa vicenda di una sfida lanciata dall'Ateneo nel 1998 e vinta soprattutto dai giovani che hanno saputo raccoglierla.

I pannelli espositivi riportano - come spiega la curatrice Lina Scalisi, coordinatrice della classe delle Scienze umanistiche e sociali - immagini e contenuti multimediali dei momenti istituzionali più importanti, le testimonianze di chi ha dato impulso alla fondazione della Ssc - come l'allora rettore Enrico Rizzarelli, poi presidente della Scuola dal 2006 al 2009, ed Emanuele Rimini, presidente dal 2002 al 2006 -, di ex allievi e inoltre immagini della sede, e informazioni sulla struttura organizzativa e sulle attività di allievi e alumni.

La mostra è stata inaugurata dal rettore Francesco Basile, dal presidente della Ssc Francesco Priolo, dal sindaco di Catania Enzo Bianco. Ospite della cerimonia è stato Giuliano Amato, presidente del Consiglio dei ministri dal 1992 al 1993 e dal 2000 al 2001 e attualmente giudice della Corte costituzionale, già allievo e presidente onorario della Scuola Sant'Anna di Pisa, fermo sostenitore della valorizzazione dei talenti attraverso il modello delle scuole superiori.

“Io sono un cultore della materia – ha sorriso il presidente Amato, rivolgendosi agli studenti– avendo studiato al collegio giuridico annesso alla Normale, che poi sarebbe diventato la Scuola superiore Sant’Anna, e posso testimoniare che questo modello di accademie hanno una capacità formativa formidabile: in primo luogo per la residenzialità che ne contraddistingue i percorsi, e poi per l’interdisciplinarità e l’apertura di vedute, che scaturisce anche dalla stessa convivenza tra gli allievi”.