AntropologiaArcheologiaArte e beni culturaliBiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Beni culturali e diritto d'autore

di Zammù TV (video)

Lezione del prof. Vincenzo Di Cataldo, docente di Diritto commerciale all'Università di Catania




Nel video di Zammù TV, la lezione del prof. Vincenzo Di Cataldo, docente di Diritto commerciale al dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Catania, su "Beni culturali e diritto d'autore".

Il diritto d’autore è un grande contenitore, che offre tutela ad una serie di opere tra loro assai diverse, identificate dalla legge in modo non tassativo, ma puramente esemplificativo. Unica condizione comune è la presenza della cosiddetta creatività. Questa parola indica, peraltro, non la presenza di un particolare pregio estetico, ma solo l'esistenza di un'impronta personale; in pratica, è creativo tutto ciò che è fatto personalmente, cioè non è copiato.

Il contenuto del diritto d’autore si articola in un diritto dell’autore ad essere riconosciuto autore dell’opera, e in un diritto esclusivo dell’autore all'utilizzazione economica dell’opera. Mentre il primo ha durata illimitata nel tempo, il secondo dura per 70 anni dopo la morte dell’autore (la legge però prevede alcuni termini più brevi per alcune speciali tipologie di opere).

La lezione, dopo avere esposto le grandi linee dei profili su riferiti, si sofferma su alcuni temi particolari, di speciale interesse in ordine alle attività di tutela dei beni culturali: la struttura del diritto d’autore su una curatela, su illustrazioni di un testo, disegni, riproduzioni di reperti, fotografie; e la conformazione del diritto d’autore in caso di realizzazione dell’opera da parte di più autori.