AntropologiaArcheologiaArte e beni culturaliBiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Da Catania a New Orleans: i musicisti della Banda dei Marines e i 100 anni del jazz

di Zammù TV (video)

L'incredibile storia di 18 musicisti catanesi arruolati nel 1805 dalla United States Marine Band raccontata dal giornalista e saggista Francesco Martinelli




Francesco Martinelli, docente di Storia del jazz all'Istituto Musicale "Mascagni" di Livorno e alla "Siena Jazz University", racconta l'incredibile storia di 18 musicisti catanesi arruolati nel 1805 dalla United States Marine Band.

L'occasione è la conferenza "Dai Marines catanesi al jazz dei siciliani a New Orleans" che si è svolta al Monastero dei Benedettini di Catania, organizzata dall'associazione Catania Jazz in collaborazione con il dipartimento di Scienze umanistiche dell'Università di Catania nel centenario della nascita del jazz. «Cento anni fa - spiega - veniva registrato il primo disco a 78 giri che verrà pubblicato con la parola "jazz" sulla copertina, ecco perché convenzionalmente si dice che il jazz compie 100 anni proprio nel 2017».

Impegnato fin dagli anni Settanta nella diffusione della cultura jazzistica in Italia come giornalista e saggista, Martinelli racconta però anche la storia sconosciuta dell'avventuroso viaggio a bordo della nave militare americana "President" dei 18 musicisti che dal porto di Catania sbarcarono a Washington e del dodicenne Venerando Pulizzi, che segue il padre nell'avventura americana per poi diventare, da adulto, il primo direttore non americano della banda dei Marines. In video si parla inoltre dei siciliani di New Orleans, del loro ruolo nella nascita del jazz e del primo disco jazz inciso nella storia da Nick La Rocca.

Da queste storie è nata l'idea dell'associazione Catania Jazz e del Cesm di dare vita ad una scuola popolare di musica nel quartiere catanese di Picanello, finalizzata alla rinascita di una banda. Una scuola che porterà i nomi di due marines, John Hall - il capitano che venne a Catania ad arruolare i nostri musicisti - e Venerando Pulizzi, il catanese che quella banda diresse per ben dieci anni.