AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

EtnaRadioLab Summer School

di Giuliano Severini e Giorgio Raito

Studenti da tutta Italia partecipano alla prima edizione della EtnaRadioLab Summer School promossa dal dipartimento di Fisica e Astronomia e dal Piano lauree scientifiche




Dal 18 al 22 settembre 2019, il dipartimento di Fisica e Astronomia "Ettore Majorana" dell'Università di Catania ha ospitato l'EtnaRadioLab Summer School, accogliendo in questa occasione studenti da scuole superiori di tutta Italia per discutere di radioattività ambientale, approfittando dell'enorme laboratorio a cielo aperto rappresentato dall'Etna.
L'iniziativa è organizzata dal Piano Lauree Scientifiche Fisica, con il supporto del Dfa e con la collaborazione di alcuni dei più importanti enti di ricerca catanesi: i Laboratori nazionali del Sud dell'Istituto nazionale di Fisica nucleare, la sezione catanese dell'Infn, e l'Osservatorio etneo dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia.
Per cinque giorni studenti e docenti provenienti da diverse regioni italiane approfondiscono i temi legati alla radioattività naturale, collegandola alle sue origini geologiche, ai suoi effetti biologici sugli esseri viventi, oltre che alle varie tecniche di misura e all'analisi dei dati e agli esiti dell'indagine sulla percezione del rischio, come ha spiegato la promotrice della Summer School, Josette Immè, ai microfoni di Zammu Tv. E in questa occasione, gli allievi hanno appreso che - ha ricordato il prof. Angelo Pagano - fu proprio Ettore Majorana, l'insigne fisico catanese, a redigere la prima tesi di laurea in Italia sull'argomento della radioattività.