AntropologiaArcheologiaArte e beni culturaliBiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Fabio Mollo a Learn by Movies

di Zammù TV (video)

Vittoria Marletta (Radio Zammù) intervista il regista del film "Il padre d'Italia", in programma per la rassegna in lingua originale dell'Università di Catania: «Volevo fare un film che raccontasse uno spaccato della mia generazione»




Il giovane regista calabrese Fabio Mollo incontra il pubblico della sala Odeon in occasione della proiezione del film "Il Padre d'Italia", inserito nella rassegna in lingua originale dell'Università di Catania "Learn by Movies".

Mollo parla con entusiasmo della sua ultima opera definendola un film "generazionale": «Volevo fare un film che raccontasse uno spaccato della mia generazione, una generazione che prova ad immaginare un futuro nonostante le difficoltà, la precarietà, la discontinuità con cui deve confrontarsi. Una precarietà materiale che poi diventa precarietà emotiva».

Il giovane regista si sofferma anche sui suoi riferimenti cinematografici: «"Una giornata particolare" di Ettore Scola mi ha sempre ispirato. È un film importante che ha raccontato con coraggio un universo "tabù" e difficile. La solitudine, l'amore impossibile sono tutti elementi che mi hanno affascinato del cinema e ritrovarli tutti in un film mi ha conquistato molto».

«Fare il regista, raccontare una storia ad un pubblico - conclude Mollo - è un lusso, un privilegio e va vissuto con responsabilità, anche perché hai a che fare con storie che per te sono essenziali da raccontare».

Subito dopo è stato proiettato "Laurence Anyways" di Xavier Dolan, uno dei film che hanno ispirato Mollo. Ecco come lo ha introdotto:


Vedi anche