AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Hot Flowing Pixel Festival, educhiamo alla bellezza non convenzionale

Corti d'autore, musica live e progetti sperimentali presentati da studenti, dottorandi e ricercatori dell'Ateneo per l'edizione 2015 della rassegna di corti di animazione e di computer grafica organizzata da IPLab


Stanze relax che, grazie a un sensore a infrarossi, proiettano sulle pareti e sul pavimento immagini di paesaggi, un muro interattivo che forma sfere più grandi o più piccole in base al movimento delle mani, un tour virtuale delle riserve naturali del Cutgana e i robot realizzati dalla squadra "Unict Team" che ogni anno partecipa alla competizione internazionale Eurobot. 
Sono i progetti sperimentali realizzati da studenti, dottorandi e ricercatori dell'Università di Catania presentati nel corso di Hot Flowing Pixel 2015, la rassegna di corti di autore di animazione e di computer grafica che si è svolta lunedì 22 giugno, nell'anfiteatro del Cus.

Un'occasione per confrontarsi con la creatività e l'inventiva dell'Ateneo e per assistere alla proiezione di corti non commerciali, dal notevole valore artistico e dalla «bellezza non convenzionale» - come spiega in video il professore Giovanni Gallo, organizzatore della manifestazione - selezionati in Rete tra i più innovativi negli ultimi 18 mesi da IPLab, gruppo di ricerca dell'Università di Catania nel campo della computer grafica. 

Nel video un breve estratto dell'evento, inserito nell'ambito della rassegna "Porte aperte".


Vedi anche