AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Medicina, inaugurato il nuovo Polo didattico intitolato al prof. Attilio Basile

di Zammù TV (video)

Il video della cerimonia di inaugurazione della struttura che ospita tre aule studio, quattro uffici, una sala riunioni e una sala ricreativa con maxi schermo




Tre aule studio da 38, 32 e 20 posti, quattro uffici, una sala riunioni e una sala ricreativa con maxi schermo. Questi i locali del nuovo Polo didattico della Scuola "Facoltà di Medicina" dell'Università di Catania, intitolato ad Attilio Basile. La struttura è stata inaugurata lo scorso 13 ottobre dopo poco più di 2 anni di lavori.

In video la cerimonia di inaugurazione con il taglio del nastro da parte della studentessa Arianna Iudica, giovane rappresentante nel coordinamento della Scuola di Medicina. Nel corso della cerimonia sono intervenuti il rettore Francesco Basile, l'ex rettore Giacomo Pignataro, il presidente della Facoltà di Medicina Giuseppe Sessa e il direttore generale dell'Ateneo catanese Candeloro Bellantoni.

La giornata è stata l'occasione per ricordare il grande chirurgo catanese, scomparso all'età di 102 anni: i segni tangibili della sua opera sono risuonati nelle parole dei molti che hanno voluto ricordarlo, raccontando aneddoti accademici, professionali, familiari o amicali, come hanno fatto il figlio Guido Basile – che ha ricostruito l’intera sua carriera, accompagnato dalle suggestive immagini collazionate da Gaetano Catania e Laura Scandurra -, e molti tra i suoi allievi (e poi colleghi), coordinati dal prof. Piero Banna.

«La scelta di questa intitolazione risale al 2012, quando ci fu l'idea progettuale della struttura - spiega il rettore Basile -. Non c'è miglior modo per ricordare mio padre che dedicargli un polo didattico. Penso che questa decisione, a lui che teneva così tanto alla didattica ed era molto moderno e innovativo nel modo in cui svolgeva le sue lezioni, avrebbe fatto molto piacere».


Vedi anche