AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Kaira Looro

Ecco le immagini del workshop internazionale di architettura per il Senegal che si è svolto dal 4 all'11 settembre alla Città della Scienza

La Città della Scienza dell’Università di Catania (via Simeto 23) ha ospitato dal 4 all'11 settembre l’International Workshop di Architettura “Kaira Looro”, evento di respiro internazionale e dalle finalità benefiche organizzato dalla Onlus Balouo Salo, IN/Arch Sicilia e dal Laboratorio di Architettura e Composizione Architettonica II del dipartimento di Ingegneria civile e Architettura dell’Università di Catania (CA2Lab).

Un workshop internazionale di progettazione aperto a professionisti, studenti e laureati nelle discipline di architettura, ingegneria, design, urbanistica, paesaggio e ambiente nonché ai soggetti interessati a operare nell’ambito della cooperazione internazionale, finalizzato all'elaborazione di progetti di architettura incentrati sulle economie locali del Senegal.

Grazie all'iniziativa – che ha visto la partecipazione volontaria di nomi importanti nel campo dell'architettura come Kengo Kuma, René Bouman, lo Studio Libeskind Agostino Ghirardelli di Milano e altri - è stato sostenuto il progetto umanitario Balouo Salo-Un ponte per la vita a cui è stato devoluto il ricavato dei contributi di partecipazione.

Nel corso dei lavori sono stati elaborati progetti fondati sui principi di autocostruzione sostenibile (un’abitazione tipo, un centro di raccolta e smistamento riso, un centro di produzione e insegnamento, una sartoria, un mercato, un porticciolo e un piccolo cantiere per le piroghe, un centro di raccolta e distribuzione delle acque, sistemi per la ostricoltura e pescicoltura, un centro di istruzione infantile, un centro di lavorazione e mostra per l’artigianato), finalizzati al soddisfacimento dei bisogni umanitari attraverso sperimentazioni finalizzate allo sviluppo del territorio e delle economie locali della Regione di Sedhiou, adoperando esclusivamente materiali, tecnologie e metodologie costruttive compatibili con i luoghi.

I plastici e le tavole degli elaborati proposti dai team composti dai partecipanti iscritti al workshop sono state esposte al pubblico alla Città della Scienza, dal 12 al 18 settembre, e dal 19 al 30 alla f0N Art Gallery dell’Hotel Sheraton di Acicastello, e visitabili da scolaresche e da studenti universitari.