AntropologiaArcheologiaArte e beni culturaliBiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Pillole di Economia e gestione delle imprese (14): la competitivitÓ

Per l'ultimo appuntamento con le lezioni di Economia e gestione delle imprese, il docente dell'UniversitÓ di Catania Rosario Faraci ha scelto di parlare di competitivitÓ e dei modi per misurarla. Cosý si completa la comprensione del modello CapacitÓ-Processi-CompetitivitÓ da cui il corso prende le mosse




Cosa vuol dire competitivitÓ a livello dell'impresa? E come questo termine si pu˛ raccordare con quello analogo quando riferito al livello di un Paese, di un'area territoriale o di un settore economico? Da cosa dipende la competitivitÓ di un'impresa, da fattori interni o anche da elementi esterni ad essa? In che modo si pu˛ misurare la competitivitÓ? Ci sono strumenti a rapida visualizzazione per poter rappresentare la competitivitÓ? 

A questi interrogativi l'ultimo capitolo del volume di Economia e Gestione delle Imprese a cura del docente di Unict Rosario Faraci prova a dare una risposta articolata e ragionata, proponendo una varietÓ di modelli e strumenti interpretativi e completando la comprensione del modello CPC (CapacitÓ-Processi-CompetitivitÓ) cui si ispira l'intero corso.


Vedi anche