AntropologiaArcheologiaArte e beni culturaliBiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Porte aperte Unict 2017: gli studenti padroni di casa

Dal 18 giugno al 31 luglio, in occasione dell'avvio delle immatricolazioni ai corsi di studio dell'anno accademico 2017/18, gli edifici storici dell'Università di Catania ospitano circa trenta appuntamenti tra concerti low cost, spettacoli teatrali, cinema e incontri


Grazie alla partnership con alcune delle maggiori istituzioni e associazioni culturali e artistiche cittadine, l'Ateneo ripropone per il terzo anno consecutivo "Porte aperte alla musica, al teatro, al cinema" mettendo a disposizione le sue sedi più prestigiose per lo svolgimento di una fitta serie di concerti e di manifestazioni teatrali e cinematografiche rivolte agli studenti, ai futuri studenti e alle famiglie.

Questo insieme di iniziative è stato organizzato nell'ambito della campagna di promozione e di informazione “Studia con noi", in vista dell'immatricolazione ai corsi di studio del nuovo anno accademico.

Guarda tutti gli eventi di Porte aperte unict 2017

Si comincia questa domenica (18 giugno), nel restaurato Chiostro del Palazzo Centrale, con l'avvio della speciale rassegna di concerti itineranti "Il Bellini nel Barocco", in cui si esibiranno i professori dell’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania. Lo Sciara Quartet, nella speciale formazione "Voice & Drums" (con tre cantanti e una batteria), inaugura sulle note di Gershwin. 

"Porte aperte”, che si protrarrà dal 18 giugno al 31 luglio, vuole infatti riaffermare il ruolo di Catania come grande città universitaria e fornire un contributo originale all’estate catanese. Si tratterà, in totale, di circa trenta appuntamenti, alcuni dei quali di grande richiamo, che costituiranno un'importante occasione per promuovere la città e la sua università.

Se l'Ateneo "apre le porte", gli studenti sono i padroni di casa.

Non a caso il segmento indie-rock culminerà il 26 luglio con un attesissimo concerto low cost di Le luci della centrale elettrica, il progetto musicale del cantautore ferrarese Vasco Brondi che si esibirà nel grande cortile del Monastero dei Benedettini.

I segmenti dedicati alla musica colta, al jazz e alla world music in chiave di riscoperta e valorizzazione della musica tradizionale siciliana (con la partecipazione di Etta Scollo, Alfio Antico e Carlo Muratori) verranno invece ospitati, assieme al “Nuovo teatro" e alle rassegne cinematografiche nella suggestiva cornice del Chiostro di Ponente, nonché del Teatro Machiavelli e di Villa San Saverio (sede della Scuola Superiore di Catania).

Tante le istituzioni e associazioni culturali e artistiche cittadine coinvolte nel programma di iniziative: Teatro Massimo Bellini, Associazione Musicale Etnea, Città Teatro, Catania Jazz, Fondazione Lamberto Puggelli - associazione Ingresso Libero, Rocketta Booking e Puntoeacapo, CineStudio, Officine Culturali.

Gli eventi saranno accompagnati dal FilmMakingLab, il workshop nazionale di giovani cineasti promosso da SIAE ed Ente per lo Spettacolo per la produzione di un documentario su Catania che verrà presentato alla Mostra del Cinema di Venezia.

Guarda com'è andata lo scorso anno