AntropologiaArcheologiaArte e beni culturaliBiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Prima lezione di Filologia

In questa lezione introduttiva, il professore Antonio Pioletti, docente del dipartimento di Scienze umanistiche, illustra l'importanza di questa disciplina, che studia le origini delle lingue e delle letterature, nell'ambito dei saperi umanistici


In questa lezione introduttiva di Filologia, il professore Antonio Pioletti, ordinario di Filologia romanza al Dipartimento di Scienze umanistiche, illustra come questo ambito scientifico si dimostri fondante per i saperi umanistici. La lezione fa parte della seconda edizione del ciclo "Prime lezioni di..." realizzato da Zammù TV e Centro Orientamento e Formazione d'Ateneo per aiutare gli alunni delle scuole medie superiori nel delicato passaggio all'università.


Amore della parola, amore del discorso, amore della letteratura, amore dello studio dei testi sia scritti sia orali per verificarne la documentabilità e fornirne un’interpretazione.

Studio della lingua, della tradizione dei testi per una loro restituzione prossima alla volontà dell’autore, studio delle forme letterarie e dei loro tratti retorici e metrici, ermeneutica e ricostruzione della ricezione dei testi.

In un tracciato storico di durata plurisecolare, dalla Scuola di Alessandria alla codificazione scientifica ottocentesca alle più recenti acquisizioni della critica delle varianti e dell’uso degli strumenti informatici, la Filologia si è dimostrata e si dimostra ambito scientifico fondante per i saperi umanistici, dalla filologia biblica a quella classica, all’applicazione dei suoi metodi nei diversi campi letterari della romanistica, bizantinistica, germanistica, slavistica, semitistica.

Ambito scientifico fondante che permette, a partire dalle contraddizioni del presente, di ricostruire un passato che non si manifesta come archivio statico, ma come memoria attiva nella produzione culturale e letteraria del contemporaneo.

Ambito scientifico fondante, infine, per l’acquisizione di un habitus mentale critico che abitui alla verifica delle informazioni e dei dati, all’analisi dei procedimenti della comunicazione, al rispetto del dialogo fra culture diverse.


Vedi anche