AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Un giorno nell’isola del sole

di redazione web

Realizzato dal Distretto Agrumi di Sicilia e dal Ministero delle Politiche agricole, il video che racconta le eccellenze Dop, Igp e bio è appena stato presentato a Expo Milano 2015


Si intitola “Un giorno nell’isola del sole” ed è il primo video istituzionale del Distretto Agrumi di Sicilia che, dall’operaio sulla scala di legno intento a raccogliere i frutti dall’albero, fino ai grandi silos con i succhi estratti dalle industrie di trasformazione, racconta per la prima volta l’intera filiera siciliana degli agrumi e la sua gente.

Un grande comparto produttivo con un'importante quota di fatturato nella regione con la più alta percentuale di terreni agricoli d'Italia (60%), che esprime una considerevole quota in biologico e che fra le isole del Mediterraneo è conosciuta per la straordinaria biodiversità delle produzioni d’eccellenza. Come nel settore agrumi, quattro dei quali hanno già conquistato il bollino di qualità: quello IGP per l’Arancia Rossa di Sicilia, per i Limoni di Messina Interdonato e di Siracusa, e il DOP per l’Arancia di Ribera. Altri due sono in corsa per il riconoscimento: il Limone dell’Etna e il Mandarino di Ciaculli (presidio Slow Food).

Il video, realizzato con il sostegno del Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e delle Foreste), è stato presentato ufficialmente a Milano a luglio, alla platea internazionale di Expo 2015 dalla presidente del Distretto, Federica Argentati, in occasione di una serie seminari e workshop dedicati all’agrumicoltura in Sicilia. Diretto dal regista Filippo Arlotta e con le musiche originali di Giovanni Seminerio (violinista e compositore), il video dura 4 minuti ed è formulato in tre lingue (italiano, inglese e francese).