AntropologiaArcheologia / ArteBiotechChimicaDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisica e AstronomiaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politicheSociologiaStoriaStoria del cinema

Tag cortile dei gentili


RIPRODUCI I CONTENUTI SELEZIONATI

Dove abita la luce? Spunti dalla Sacra Scrittura

Gli interventi della seconda giornata del "Cortile dei Gentili": in video monsignor Gianfranco Ravasi, padre Dionisio Candido e il professore Pierluigi Leone De Castris

La missione di Emergency: dialogo con Fabrizio Pulvirenti

Protagonista assoluto della penultima sessione del "Cortile dei Gentili: dialogo tra credenti e non credenti", il medico volontario di Emergency Ŕ stato il primo italiano ad avere contratto il virus ebola mentre prestava servizio in Sierra Leone: źI diritti devono essere di tutti, altrimenti sono privilegi╗

La luce tra scienza e fede

Nel video del primo dialogo tra credenti e non credenti, l'appassionante conversazione tra il presidente del Pontificio consiglio della Cultura Gianfranco Ravasi e il fisico Carlo Rovelli, autore del fortunato volume "La realtÓ non Ŕ come ci appare", ospiti della tappa catanese del "Cortile dei Gentili"

La luce protagonista del "Cortile dei Gentili"

Nei dialoghi tra scienza e fede, nell'arte con le mostre di pittura e di fotografia e nei luoghi. In foto i momenti pi¨ significativi dell'evento che si Ŕ svolto il 18 e 19 marzo e che ha svelato tesori unici custoditi a Catania: la preziosa Bibbia Cavallini, la splendida Sala Vaccarini, la maestosa Chiesa di San Nicol˛ l'Arena

​Sul ruolo della cultura classica e scientifica in Italia

Il fisico Carlo Rovelli - che ieri Ŕ stato protagonista all'UniversitÓ di Catania del dialogo "sulla luce" con il cardinale Gianfranco Ravasi in occasione del "Cortile dei Gentili" - riflette sul ruolo della cultura classica e scientifica in Italia. Riproponiamo il suo articolo apparso sul quotidiano "La Repubblica"