AntropologiaArcheologiaArte e beni culturaliBiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

La Divina Commedia secondo Franz Liszt

di Zammù TV (video)

Ecco il secondo video del ciclo "Spazi sonori" che dedichiamo alla musica classica: la musicologa Maria Rosa De Luca e il direttore artistico del Bellini Francesco Nicolosi introducono la "Dante Sonata", ispirata al capolavoro di Dante Alighieri, nel 750° anniversario della sua nascita




È il secondo video del ciclo "Spazi sonori" prodotto da Zammù TV e dedicato al mondo della musica classica. Al centro di questo secondo appuntamento c'è la "Fantasia quasi Sonata - Après une Lecture de Dante" di Franz Liszt, ispirata alla "Divina Commedia" di Dante Alighieri.

Presentata dalla musicologa Maria Rosa De Luca e dal maestro Francesco Nicolosi, direttore artistico del Teatro Massimo Bellini, la sonata per pianoforte in un unico movimento fu composta nel 1849 e pubblicata nel 1856 nel secondo volume delle "Année de pèlerinage" (Anni di pellegrinaggio, 1837-77).

Si tratta di una raccolta di composizioni pianistiche suddivise in tre fascicoli e concepite dal musicista a partire dal 1835 durante i viaggi compiuti in Svizzera e in Italia. Il secondo volume ("Italie") è costituito da composizioni dai titoli suggestivi, come ad esempio "Sposalizio" (ispirato dalla visione dello Sposalizio della Vergine di Raffaello), "Sonetto 47 del Petrarca", "Sonetto 123 del Petrarca" e per l'appunto "Fantasia quasi sonata. Après une Lecture de Dante".

Compendio artistico delle sollecitazioni che provennero al compositore ungherese dalla lettura del capolavoro dantesco in compagnia di Marie d'Agoult, la "Dante sonata" è interpretata in video dalla pianista Angela Nocera. Per le impervie peculiarità esecutive e interpretative, è da sempre considerata uno dei brani più virtuosistici del repertorio pianistico, nonché cavallo di battaglia di eccellenti interpreti dello strumento a tastiera.


Vedi anche