AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Le transizioni arabe, i cambiamenti in Libia, Tunisia ed Egitto

«Dalla storia alla cronaca. Le transizioni nel mondo arabo contemporaneo», ciclo d'approfondimento promosso dal dipartimento di Scienze politiche e sociali e dal Centro per gli studi sul mondo islamico contemporaneo e l'Africa (CoSMICA)


Dall'autoimmolazione di Mohammed Bouazizi nel 2010 alla nuova Costituzione votata a larga maggioranza dall'assemblea costituente il 26 gennaio del 2014. La ricercatrice Daniela Melfa fa un'analisi della situazione tunisina. 

La ricercatrice Alessia Melcangi interviene fa un'analisi della situazione politica e sociale in Egitto per cercare di comprendere i futuri scenari che le condizioni attuali e la storia recente possono fare immaginare. Si parte dal regime del deposto presidente Hosni Mubarak,  fino alla rivoluzione del 2011.

Un vastissimo territorio in gran parte desertico in cui vivono circa sei milioni di persone. Analisi della Libia in cui squilibri importanti convivono con sviluppi altrettanto importanti come nel campo dell'istruzione. «Il cui quadro generale, però, non è roseo». A cura del ricercatore Federico Cresti