AntropologiaArcheologiaArte e beni culturaliBiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Perché Fisica e Astronomia

di Zammù TV (video)

«La fisica è una passione», «la ricerca scientifica è un divertimento», «l'ambiente qui è molto stimolante»: in questo video studenti già iscritti ai corsi di laurea del dipartimento di Fisica e Astronomia, docenti e ricercatori spiegano perché studiare a Catania




Questo video, presentato in occasione del secondo Open Day dell'area scientifica, è la prima tappa di un viaggio tra i dipartimenti dell'Università di Catania. 

Con questa nuova serie, Zammù TV si propone di passare in rassegna l'intera offerta didattica dell'Ateneo in vista della pubblicazione del Manifesto degli Studi per il prossimo anno accademico. I video saranno girati nelle sedi di dipartimento con la partecipazione di studenti, ex studenti e docenti. La loro realizzazione costituirà un'occasione non solo per informare e orientare le future matricole, ma anche per scoprire i luoghi dello studio e della ricerca, conoscersi e riconoscersi.

«Il bello della fisica - dice Nancy Martorana (studentessa del cdl magistrale in Fisica) in questo primo video dedicato al dipartimento di Fisica e Astronomia - è quello di capire com'è fatto tutto il mondo che ci circonda». «Una cosa emozionante - aggiunge la professoressa Alessia Tricomi - è quella di poter studiare fenomeni che ancora non sono stati previsti: ci sono cose che noi sappiamo di sapere, ci sono cose che sappiamo di non sapere, ma soprattutto ci sono cose che non sappiamo di non sapere».

E la didattica? «Il primo giorno di lezione al primo anno, sono rimasto sbalordito dalla preparazione dei professori e dalla loro bravura nello spiegare argomenti anche molto difficili», dice Claudio Lombardo, studente triennale in Fisica. «L'ambiente che c'è a Fisica è molto stimolante - aggiunge Alessia Mafodda, studentessa del cdl magistrale in Fisica - perché è "a misura di studente", e questo consente una grandissima collaborazione tra noi e anche con i docenti».

A proposito della ricerca, che è parte integrante della formazione degli studenti, il dipartimento ospita laboratori all'avanguardia in numerosi campi (nanotecnologie, radioattività ambientale, beni culturali, rilevatori di particelle, fisica nucleare), oltre ai Laboratori Nazionali del Sud, ai quali si accede attraverso un affascinante passaggio sotterraneo «che chiamiamo "stargate"».

«Il Dipartimento - spiega la ricercatrice Elena Bruno, che ha curato l'organizzazione generale delle riprese - collabora inoltre a stretto contatto con vari enti di ricerca come l'Infn, il Cnr, l'Inaf, l'Ingv, che in alcuni casi hanno sede proprio dentro il Dipartimento, il che agevola le sinergie. 

«La laurea in fisica - aggiunge - permette di lavorare non solo nella ricerca in tutti i suoi ambiti ma dà possibilità di lavorare in ambiti applicati dove la preparazione di un fisico può essere sfruttata. Basti pensare, solo per fare alcuni esempi, a industrie come STMicroelectronics e Enel, al settore della fisica medica o ancora all'ambito socio-economico, dove la capacità di analisi di un fisico diventa strategica».

In definitiva, «per chi ha la passione della fisica - conclude Claudio -, trovarsi in un ambiente così stimolante è un sogno che si avvera».


In video (in ordine di apparizione): Alessia Mafodda, studentessa del cdl magistrale in Fisica; Claudio Lombardo, studente cdl triennale in Fisica; dott.ssa Adriana Scarangella, laureata magistrale in Fisica, ora studentessa di Dottorato in Scienze e Tecnologie dei materiali; Agata Torrisi, studentessa cdl triennale in Fisica; Nancy Martorana, studentessa cdl magistrale in Fisica; prof.ssa Alessia Tricomi (docente del Dipartimento di Fisica e Astronomia); Giulia Piccitto, studentessa cdl magistrale in Fisica; prof. Valerio Pirronello (direttore del Dipartimento di Fisica e Astronomia); prof. Francesco Priolo (docente del Dipartimento di Fisica e Astronomia); prof. Vincenzo Greco (docente del Dipartimento di Fisica e Astronomia).


Vedi anche