AntropologiaArcheologiaArte e beni culturali
Astronomia
BiotechChimicaComunicazioneDirittoEconomiaFilologiaFilosofiaFisicaInformaticaIngegneria / ArchitetturaLatinoLetteraturaLinguisticaManagementMatematicaMusicologiaPedagogiaPsicologiaScienze agrarieScienze ambientaliScienze biologicheScienze del farmacoScienze della terraScienze medicheScienze naturaliScienze politiche e socialiStoria

Antibiotici chemioterapici, la storia e l'utilizzo

Dal Salvarsan agli inibitori della deformilasi batteric. Il professore di Microbiologia dell'Università etnea, Pio Maria Furneri fa un excursus nella storia degli antibiotici che hanno rappresentato dei punti di riferimento della chemioterapia del XX e XXI secolo. La lezione è parte dell'attività formativa (OF3) del progetto BRIT, Bio-nanotech Research and Innovation Tower




Al centro della lezione del professore Pio Maria Furneri, la storia degli antibiotici, punto di riferimento della chemioterapia degli ultimi decenni. Descritti anche i punti salienti dell'impiego dei chemioterapici: dagli arsenicali nella terapia della sifilide, passando alla scoperta dei sulfamidici, della penicillina, degli aminoglicosidi, dei macrolidi, delle tetracicline, delle ansamicine, delle cefalosporine e dei chinoloni nelle varie generazioni, fino ai più recenti inibitori della deformilasi batterica. Particolare attenzione è posta per le molecole che hanno rappresentato vere innovazioni farmacodinamiche e farmacocinetiche.


Vedi anche